Wanderlust
Wanderlust

La parola wanderlust indica il forte desiderio di viaggiare. Come già detto in altre occasioni adoro viaggiare: ogni volta che posso scappo e visito un posto, nuovo o già visto, per staccare dalla routine quotidiana, quindi wanderlust è sicuramente una parola che mi si addice. Naturalmente quando si è in viaggio non si dispone di tutto il proprio guardaroba e spesso, quando si prepara la valigia, si finisce per portare un sacco di cose che in effetti non si useranno mai. Questo mi succedeva soprattutto all’inizio, ma col tempo ho imparato a minimizzare questo errore con qualche piccolo trucco.

*
The word wanderlust indicates a strong desire to travel. As I already said before I love to travel: whenever I can I escape and visit a place, new or already seen, to escape from everyday routine, then wanderlust is definitely a word that suits me. Of course when you’re traveling you do not have all your wardrobe and often, when you pack your suitcase, you end up bringing a lot of things that actually do not ever use. This happened to me especially at the beginning , but over time I learned how to minimize this error with some little trick.
*Wanderlust

Pensate bene a dove state andando: mare, città, montagna, nord, sud…il luogo di sicuro incide sulla scelta degli abiti e accessori da portare. La vostra vacanza prevede tante camminate, qualche serata mondana? Proviamo ad analizzare insieme i differenti casi.
Prendiamo ad esempio alcuni capi specifici per luoghi specifici:
*
Think about where you’re going : sea , city, mountain , north, south … the place certainly influences the choice of clothes and accessories to wear . Your holiday includes numerous walks , some nights out? We can analyze several cases together.
Take for example some specific items for specific locations
*

Wanderlust

Creta 2015

Mare = costumi e parei: quanti costumi vogliamo portare? Lo so che i costumi sono piccoli e ingombrano poco…ma 2 costumi possono bastare. Prevedete eventualmente di farvi un regalino e comprarne uno sul posto. Se andate in località particolari come Caraibi o ancora più speciali come Hawaii, Fiji  e Polinesia…quelli di sicuro rimarranno dei bei ricordi e non saranno le solite cose che hanno tutti.
*
Sea = bikini and pareo : How many bikini we need? I know that the bikini are small… but 2 are enough. Make yourself a little present and buy one on site. If you go to special places like the Caribbean or better Hawaii, Fiji and Polynesia … they become good memories and will not be the usual things all people have.
*

Montagna = scarpe adatte: lo so che molti di voi non sono esperti di montagna e magari vanno a fare una vacanza all’aria pulita e qualche passeggiata, ma prevedete di comprare una scarpa apposita, anche senza spendere grosse cifre (Decathlon propone tante scarpe adatte a un prezzo ragionevole), perché spesso in montagna si finisce a percorrere strade non propriamente in piano e che necessitano di una scarpa che dia il giusto supporto e anche un po’ più di grip. Le scarpe da ginnastica purtroppo in questo senso non vi danno grande aiuto, ve lo dice una che ha provato a proprie spese 😀
*
Mountain = right shoes : I know that many of you are not experienced mountain and maybe you’ll go for a holiday to clean air and some walks , but you can plan to buy a special shoe, even without spending big money ( Decathlon offers many suitable shoes at a reasonable price) ,  often you end up to walk in not really flat streets and you need a shoe that gives the right support and a little more grip . Sneakers unfortunately in this sense does not give you great help, I’ve tried I can tell 🙂
*

Nord: anche al 15 di Luglio, se andate al nord dovete prevedere qualcosa per coprirvi.
Non vi sto dicendo di non portarvi le t-shirt, anzi…vestitevi a strati! Potreste trovarvi una giornata da 30 gradi, che improvvisamente si trasforma in una giornata da maglioncino…soprattutto in zone come l’Inghilterra e l’Irlanda dove, per la conformazione stessa del luogo, il cambio meteo é molto probabile. Su 4 giorni portate al massimo 2 maglioncini, che siano facilmente abbinabili con tutto quello che porterete per il viaggio. Consiglio di studiarsi gli outfit prima, provate le cose che volete portare insieme in varie combinazioni.

Wanderlust

Parigi 2015

*
North: Also at the July 15, if you go to the north you need something to cover you.
I’m not telling you not to take the t-shirt, but … dress up in layers! You might find a 30 degree day, that suddenly turns into a day to sweater … especially in areas like the UK and Ireland, where, due to the shape of the place, the weather changes fast. On four days you should bring 2 sweaters, which are easily combined with all that you will bring for the trip. My advise is to think to the outfits before you left your home, try your clothes on, in various combination

*

Sud: prevedete un abbigliamento super comodo e leggero, non vi dico di rinunciare al solito maglioncino…può capitare che una serata sia fresca, ma abiti freschi e comodi col caldo sono essenziali per sentirsi bene anche in una giornata molto assolata, un cappellino, magari di quelli morbidi, facilmente “infilabili” in valigia, se dovete viaggiare in aereo.
*
South : use super comfortable and light clothing, I’m not telling you to give up usual sweater … it may happen that an evening can be cool , but the cool clothes and comfortable in hot weather are essential for feeling well in a very sunny day, a hat , maybe a soft ones , easily packable, if you have to travel by plane.
*
flatboots
La città: premettendo che amo girare in città perché è il classico viaggio tutto da scoprire. Non sono il tipo di persona che ama il totale relax, riesco a concedermelo sempre per poche ore..massimo un giorno.
Invece adoro girare, vedere, scoprire…tanto che spesso vado in un luogo senza informarmi troppo prima su cosa andare a vedere…e mi faccio stupire da quello che trovo. Quindi, cammino tanto e vedo tante cose differenti.
Parto con la valigia attrezzata in questo modo:
*
The city : I premise that I love go around town, because it is the classic journey to discover. I’m not the kind of person who loves relaxing, I can grant it for few hours… one day max.
Instead I adore turn for the streets, see, discover … so much so that I often go to a place without too much information about what to go to see … and to be amazed by what I find. So, I walk a lot and I see so many different things .
I leave home with the suitcase equipped in this way :

*

Leggings, sono i piu comodi in assoluto, non c’é jeans o pantalone che tenga…ho bisogno di qualcosa che sia il piu morbido possibile e che non stringa se le gambe insomma…si gonfiano un po’ a furia di girare :).
*
Leggings , are the most comfortable ever, there are no jeans or pants like them… I need something that is as soft as possible and that does not press if the legs swell up a little… turning and turning 🙂 .
*

Stivale o oxford: lo so che le snaker sono sempre le piu comode…ma ci sono luoghi in cui girare in scarpe da ginnastica mi sembra fuori posto, solo per l’aurea che emanano.Prevedo sempre degli outfit che siano un po’ meno sportivi, ma la sneaker comunque la porto sempre.
pinterest
*
Boots or oxfords : I know that the sneakers are always the most comfortable…but there are places where to turn in sneakers seem out of place, just to the aura that release. I bring outfits that are a bit less sporty and I use boots or oxford…but I’ve always carried the sneakers with me.
*

Borsa: c’è chi è convinto che in viaggio si debba usare una borsa grande che contenga di tutto. Non sono d’accordo. O vi portate un piccolo Zainetto, in modo da calibrare il peso sulle spalle, altrimenti scegliete di volta in volta cosa può servirvi e optate per una piccola tracollina. Investiteci, perché in viaggio la borsa viene super sfruttata, quindi spendere 10 euro potrebbe non essere sufficiente. Io uso sempre la stessa, ho optato per un colore neutro come il nero, cosi va bene un po’ con tutto e l’ho scelta con tante tasche. E’ la mia compagnia di viaggi più amata…dopo il fidanzato naturalmente 😉
*
Bag : there are those who is convinced that on the road you have to use a large bag that contains everything. I do not agree. Or you bring a small backpack, in order to calibrate the weight on your shoulders , or choose time to time what may serve you and opt for a small shoulder bag . Invest on it because the bag will be super exploited , then spend 10 € may not be enough . I always use the same , I opted for a neutral color such as black, so it is good with everything and I chose with many pockets . It ‘s my travel partner most beloved …after the boyfriend of course ; ) 
*
image

Magliettine, maglie, camicie…ricordatevi sempre che in valigia spesso le cose si stropicciano, quindi scegliete i capi che meno hanno questo problema e…arrotolateli con cura…si! Perché arrotolare invece che stendere, mantiene i capi molto più a posto e fa guadagnare una buona quantità di spazio.
*
T-shirts , sweaters, shirts … always remember that putting the clothes in the suitcase will crease them, then choose the one that not have this problem … and roll up them carefully! Because roll up clothing instead to fold it hold them in place and you earns a good amount of space .t-shirt
*

Un consiglio…il maglioncino che non metto da tempo perché non lo so non mi convince molto…però lo porto, magari mi viene voglia di usarlo; oppure, ma si, mi porto quel jeans, è un po’ strettino, ma fa una bella figura in foto…
no! Lasciateli a casa! In viaggio usate le cose che per voi sono più comode, quelle che vi fanno sentire a vostro agio, perché devono accompagnarvi in lunghe…lunghissime giornate, in cui un jeans un po’ stretto o un maglioncino che non vi piace potrebbero diventare motivo di nervoso. Siete in vacanza, coccolatevi.
*
A tip: the sweater that I do not wear because it does not convince me … but I can bring it, maybe I can use it ; otherwise I carry the jeans, it is a bit tight, but it looks good in pictures …
No! Leave them at home ! If you travel you should use the things that are most comfortable for you, that make you feel at ease, because you have to wear for long… very long days , so a pair of jeans a bit tight or a sweater you don’t like, may become a source of nervous . You are on vacation , pamper yourself

*

E poi…lasciatevi trasportare dalle sensazioni: odori, sapori, colori. Provate a fermarvi e guardare quello che non riuscite mai a vedere, perché siete sempre troppo di corsa: il colore degli alberi, della strada, del cielo, dell’erba. L’odore che quel determinato fiore rilascia nell’aria, quello delle frittelle che sfrigolano nel baracchino all’angolo della piazza…sono diversi, è la prima cosa che notiamo appena scesi dall’aereo quando andiamo in un altro paese, gli odori. E se avete un compagno di viaggio provate a condividere le vostre sensazioni, raccontatevi cosa vi trasmette quello che avete intorno. Spesso siamo così impegnati ad andare da una parte all’altra per vedere questo o quello…che ci perdiamo queste piccole cose che sono i veri segni della diversità del luogo, che sono le cose che vi entrano dentro e rimangono anche dopo anni.
*
And then … let yourself be carried away by the sensations: smells, colors, flavors … you should try to stop yourself and look at what we never looked at, because we run always to somewhere: the color of the trees, the road, the sky, the grass … the smell the flowers released into the air, or of pancakes sizzling in the kiosk on the corner of the square… are different, it is the first thing we notice just off the plane when we go to another country, the smells. And if you have a travel partner, try to share your feelings … talks about what do you feel about the things you have around. Often we are so busy to go from one side to the other to see all that we can… so we lose these little things that are the true signs of the diversity of the place, which are the things that enter into us and remain even after years.
*

Wanderlust

Route des Cretes La Ciotat Cassis 2014

What we seek when we wander usually leads us back home. Gina Greenlee

5 thoughts on “Wanderlust

  1. Paolo Martinelli (aka Mr P. M. Wabt) ha detto:

    Cara Liza,

    quello che mi ha più colpito, in questo post, sono le tue suggestioni finali relative al lasciarsi trasportare dal posto e dalle sensazioni che ci suscita (“odori, sapori, colori”).

    Mi ha ricordato di quando, per la prima volta in maniera cosciente, mi sono reso conto che gli odori variano da luogo a luogo.

    L’avevo sperimentato molte volte (quasi ogni casa ha un odore diverso) ma solo quando ho letto le parole Asimov ho capito che non era solo una mia sensazione ma era una verità anche per gli altri:. “The smell of the planet was delightful. Every planet had its own odor, he knew, an odor always strange and usually distasteful-perhaps only because it was strange”.

    È così che mi piace viaggiare: dare un’occhiata in giro, vedere, sentire, divertirmi … migliorare la mia esperienza personale.

    Riguardo ai suggerimenti che dai, relativi agli abiti da portare con in vacanza, beh, vorrei che tutte le donne li seguissero: nella maggior parte dei casi ciò significherebbe una riduzione del caos prima delle vacanze.

    Come uomo, in ogni caso, io sono uno di quelli che porta con se, in vacanza, le cose che non uso spesso nella vita ordinaria: mi piace apparire grunge in vacanza (non tutti i giorni ma spesso) ;-P

    Abbi cura di te,

    Mr. P. M. WaBT

    —- I adere to your decision to post in two languages, so I comment in the same way and add a cite at the end (I don’t mean to offend you in any way ;-D)

    Dear Liza,

    what touched me more, in this post, is your final suggestion to “let yourself be carried away by the sensations” (smell, flavours, colors).

    It reminded me when I, for the first time consciously, realized that smells are different from one place to another.

    I experienced that many times (almost any house has a different smell) but only when I read Asimov words I realized that it was not only me but it was also a truth to others: “The smell of the planet was delightful. Every planet had its own odor, he knew, an odor always strange and usually distasteful-perhaps only because it was strange”.

    That’s the way I like to travel: just look around, see, feel, enjoy myself… improve my own experience.

    About the hints that you give, related to the dresses to bring with you on vacation, well, I wish that every women would follow them: in most cases that would mean a reduction of chaos before vacation.

    As a man, anyhow, I am the one who bring with me, on vacation, the things I do not use very often in ordinary life: I like to look grunge on vacation (not everyday but most of them) ;-P

    take care

    Mr. P. M. WaBT

    ——

    “I don’t know my name, I don’t play by the rule of the game, so you say” Grace VanderWaal

  2. Paolo Martinelli Mr. Waistcoat and Bow Tie ha detto:

    Ahh, devo dire che all’arrotolamento non avevo mai pensato!

    Mi piace la vacanza prevalentemente grunge, ma non necessariamente stropicciata.

    Mi stavo accingendo a riempire il bagaglio per la mia vacanza e mentre piegavo dei pantaloni mi è balenato alla mente il ricordo di questo post.

    Ottimo consiglio, grazie!

    Ora vado ad ARROTOLARE!

    Ciao,

    P. M. WaBT

    1. Liza ha detto:

      Ciao Paolo,

      grazie per i tuoi commenti.
      Ahahaha, mi fa piacere che l’arrotolamento abbia funzionato.
      Per quanto riguarda il discorso di portare cose che normalmente non usi: il mio discorso in effetti era un po’ diverso.
      Anche io in vacanza non mi vesto come nella vita di tutti i giorni, siamo più liberi, possiamo anche osare degli outfit un po’ inconsueti, che magari in ufficio non sono ideali.
      Il mio consiglio era rivolto a quei capi che rimangono nell’armadio perché ci spiace buttarli o darli via, ma che non ci fanno sentire a nostro agio, o perché non sono più comodi o perché non ci sentiamo noi stessi in quelle vesti.
      Preferisco dare sfogo alla mia personalità in vacanza…ma anche tu a quanto mi dici 🙂

      Bon voyage!

      Liza

  3. Flavia ha detto:

    Carissima Liza,
    rieccomi finalmente sul tuo blog a prendere nota dei tuoi consigli visto che anche per noi si avvicina il momento della partenza e quest’ anno siamo in tre.

    1. Liza ha detto:

      Ciao Bella,

      allora come sono andate le vacanze in tre? Sono stati utili i consigli?
      Certo con un bimbo piccolo sarà stato più laborioso…ma secondo me non c’è nulla di più positivo del viaggio per un bambino, limitarsi nei viaggi non fa bene a voi e nemmeno a lui, che perderebbe l’occasione di assorbire le mille informazioni nuove che un viaggio, fuori dalla sua routine quotidiana, può portargli.

      Un bacione a tutta la famigliola 🙂

Leave a Reply